Scuola Don Comelli Vigevano | IL NOSTRO IMPEGNO
15504
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15504,page-child,parent-pageid-15429,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

IL NOSTRO IMPEGNO

IL NOSTRO IMPEGNO

Don Comelli ci ha insegnato che “Educare significa condurre una persona alla libertà, perchè possa scoprire la bellezza della realtà e rispondere alla chiamata di Dio; significa formare le coscienze”.

Ogni giorno ci impegniamo a portare avanti la sua testimonianza.

La nostra missione e’…

EDUCARE

(dal latino e-ducere), cioè trarre fuori dal bambino le sue potenzialità e capacità, aiutandolo a farle crescere e maturare e a ricondurle ad una unità, perché possa essere se stesso nella totalità delle sue dimensioni.

La nostra missione e’…

ISTRUIRE

trasmettendo tutte le competenze e le conoscenze necessarie alla vita, competenze che derivano dal giudizio e dal confronto con la tradizione e dalla conoscenza acquisita tramite l’esperienza.

La nostra missione e’…

INSEGNARE

(“portare dentro il segno”), cioè condurre bambini e ragazzi alla conoscenza critica della realtà, dando un significato e un senso alle cose che si incontrano e si conoscono.

I NOSTRI VALORI

la centralità dell’alunno come persona, con la sua unicità e la sua libertà da valorizzare, la sua responsabilità da stimolare

la coerenza dello stile educativo con i valori cristiani.

La conoscenza come scoperta di sé e del mondo: discipline e didattica concorrono alla crescita dell’alunno in ogni suo aspetto

la relazione tra alunni, tra adulti e alunni in un cammino comune di crescita in cui l’altro è un bene per sè.

Strumento del nostro metodo educativo sono gli insegnanti: adulti appassionati, interessati e curiosi, capaci di pro-vocare, di chiamare fuori dall’alunno tutto ciò che in lui c’è e di cui egli stesso molte volte neppure è cosciente.

la partecipazione delle famiglie alla vita e alla gestione della scuola. La famiglia è il primo e insostituibile ambito di crescita del bambino con il quale condividere la responsabilità educativa attraverso occasioni di dialogo e confronto, con fiducia, rispetto e stima reciproca

l’inclusione e l’accoglienza di bambini e ragazzi con bisogni speciali di varia natura, perché il diritto alla educazione e alla istruzione non può essere ostacolato da problemi di apprendimento né da altre difficoltà dovute a disabilità o svantaggio. La diversità è ricchezza per tutti.